Contenuti di qualità per migliorare un e-commerce

contenutiecommerce

Continuiamo a parlare di e-commerce, addentrandoci nel mondo dei contenuti, oggi più che mai importanti per i consumatori ma anche per Google. Big G, infatti, è sempre più attento ai testi di qualsiasi sito web: richiede informazioni di qualità e siti facili da navigare. Il vantaggio? Ottenere visibilità. E, come sappiamo, sul web non è mai troppa.

Racconta con chiarezza e semplicità il tuo shop on-line

Ciascuna parola spesa per il tuo e-commerce contribuirà a farlo apparire affidabile. Il tuo obiettivo principale è vendere. Per riuscirci devi comunicare in maniera chiara chi sei e a quali bisogni dei clienti rispondi comprando i tuoi prodotti: eccellente rapporto qualità/prezzo, consegna rapida, assistenza h24, eccetera. All’interno di un negozio on-line, oltre alle schede prodotto, possiamo distinguere due tipologie di contenuto testuale:

Informativo – contenuti che mostrano al cliente la politica sulla privacy, tempi e tipo di spedizione, condizioni contrattuali e tutto ciò che serve sapere rispetto alla transazione. Qui ti giochi la carta della fiducia, fai attenzione a essere chiaro, mostrati sicuro dell’efficienza del servizio.
Motivazionale – in queste pagine parli del brand, narrando la storia dell’azienda senza essere troppo autoreferenziale. Racconta con spirito di condivisione chi sono i componenti del team, che eventi organizzi, perché consideri il negozio on-line una formula di vendita vincente. Esprimi a pieno i valori e le peculiarità del tuo marchio.

Come scrivere una scheda prodotto vincente

Le schede prodotto, qualsiasi sia il settore, devono essere elaborate pensando principalmente all’acquirente, strizzando l’occhio in contemporanea a Google. La parola d’ordine è “originale”. Dimentica la possibilità di pubblicare contenuti già presenti su altri siti, che offrono il medesimo prodotto, o su cataloghi cartacei. Il copia e incolla renderebbe l’e-commerce poco appetibile agli occhi del cliente – magari ne ha appena navigato uno con le stesse descrizioni – e penalizzabile da Google, che bacchetta la visibilità dei siti in cui sono presenti testi duplicati. La scheda di ciascun prodotto, inoltre, deve:
essere completa e catturare l’attenzione di chi legge – il testo della scheda, strutturato sulle parole chiave, dovrà essere esaustivo e ricco di dettagli. La persona non ha modo di toccare con mano ciò che gli offri. Vendiglielo descrivendone funzioni, materiale, caratteristiche, differenze rispetto ad altri prodotti simili. Chi legge deve poter pensare: “Ho trovato quello che mi serve”. Attento, però, a non creare aspettative che non puoi soddisfare: il cliente deluso non acquisterà più da un e-commerce che gli ha dato informazioni inesatte sui prodotti; che probabilmente ti torneranno indietro come “reso”. Se l’acquirente vive un’esperienza negativa, difficilmente ti darà di nuovo fiducia.

essere pensata in chiave SEO – ottimizzazione e scrittura in questo caso si fondono. Individua e inserisci nel testo le “keyword” (parole chiave), fondamentali per farti trovare dai tuoi clienti quando eseguono la ricerca su Google. Se il marchio è noto, aggiungilo sempre alle keyword. Un esempio: vendi shampoo e il tuo brand – famoso – si chiama “Beicapelli”; con certezza, i tuoi acquirenti digiteranno in rete “shampoo Beicapelli”. E se il marchio non è noto? Dovrai mirare a keyword che contengano le caratteristiche del prodotto. Tornando al detergente per capelli, ipotizzandolo specifico per gli allergici, una chiave possibile sarà “shampoo naturale ipoallergenico”.

Lo storytelling negli e-commerce

Come abbiamo già visto nella nostra intervista a Giuliana, usare la narrazione negli e-commerce significa raccontare i prodotti con fare più “friendly” (modalità d’uso, perché è stato realizzato in quel modo), dare assistenza ai clienti in maniera meno informale, mostrare il prodotto contestualizzandolo il più possibile nel mondo reale. Ricorda di mettere al centro sempre il cliente (è lui il protagonista della storia), emozionalo, non lo annoiare e ottieni la sua fiducia.

Navigare a vele spiegate

La buona organizzazione dei testi del tuo shop online, ti aiuterà a rendere il sito più performante. Un e-commerce dalla struttura chiara, navigabile senza intoppi, in cui la persona trova al volo quello che sta cercando, trasmette credibilità e convince all’acquisto. La cosiddetta “usabilità”, infatti, influenza il tempo di permanenza dei navigatori, il numero di pagine visitate e la finalizzazione della vendita. Un sito dall’architettura chiara e semplice, inoltre, favorisce Google nel comprendere meglio di cosa parla, con conseguenze positive sul posizionamento. Come creare una struttura efficiente dei contenuti ?
✔ Raggruppandoli tematicamente.
✔ Dando al menu dei nomi chiari, senza essere troppo originali: Chi siamo o Azienda; Servizi o Prodotti; Contatti o La nostra Sede; Blog; FAQ e altre pagine che ritieni utili (cerca di limitare le voci di menu).
✔ Utilizzando per le voci di menu le parole chiave, con ovvia attinenza alle pagine che aprono.
✔ Offrendo la possibilità di navigare su due tipi di contenuto, facilmente rintracciabile: informazioni destinate a chi conosce già i prodotti; informazioni per chi non li ha mai provati.
✔ Creando dei contenuti “progressivi”: partono da una base semplice e breve, destinata alle pagine più esterne come la Home, e diventano di approfondimento nelle pagine interne e specifiche (fino ad arrivare ad eventuali guide d’uso o schede tecniche in PDF, scaricabili on-line).

In conclusione: i contenuti possono davvero fare la differenza all’interno di un sito di e-commerce. Contribuiscono da una parte a descrivere i prodotti (e convincere all’acquisto), dall’altro a raccontare il marchio. Assicurati di aver dato ai tuoi testi il giusto valore.

Posted in E-commerce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *