Cosa scrivere sull’home page del tuo e-commerce

home

Secondo l’accezione comune, l’home page è la pagina principale di un sito web, quella in cui si trovano concentrate tutte le informazioni relative ad un’attività online.

Se in passato l’home page era considerata la “porta d’ingresso”, il punto d’accesso dal quale le persone iniziavano la loro esperienza di navigazione, oggi con l’uso sempre più crescente di campagne pay per clic e la creazione di landing page specifiche, il loro ruolo è un cambiato.

L’obiettivo di una home page è quello di stuzzicare il visitatore e di invogliarlo a cliccare sulle sezioni di approfondimento, per avere maggiori informazioni su una particolare categoria o prodotto.

È come quando vai in vacanza in un villaggio turistico e vieni accolto con l’aperitivo di benvenuto: ti trovi davanti ad una tavola imbandita con succulenti tartine che ti aprono lo stomaco, accompagnate da un buon cocktail (o quello che preferisci) e musica allegra. L’atmosfera è ospitale: fai due chiacchiere, pasteggi con gusto e ascolti il personale della struttura che ti dà un assaggio di quello che potrai fare durante il tuo viaggio.

Bingo! Lo scopo dell’aperitivo di benvenuto è proprio questo: incuriosirti e stimolarti a chiedere come prenotare quella meravigliosa escursione naturalistica in quel posto che sembra un paradiso terrestre. Di sapere a che ora c’è il risveglio muscolare in piscina e quando il gioco aperitivo (per scappare a gambe levate).

Una home page deve essere così. Deve offrire al visitatore una panoramica di tutto quello che può comprare. Deve essere bella da un punto di vista grafico e deve essere chiara, per far sì che la persona stia lì incollata e non abbandoni la pagina. Soprattutto, deve avere dei contenuti fatti come si deve.

Fantastico, ma cosa si scrive nella home di un e-commerce? Quali sono le informazioni che ci devono essere e quali si possono tralasciare? Ecco alcuni consigli.

Punta alla semplicità

Quando una persona raggiunge la pagina principale di un e-commerce decide in un attimo (meno di 7 secondi) se continuare o no la sua esperienza di navigazione. In quei pochi secondi scansiona la pagina, guarda le immagini, dà uno sguardo a quello che c’è scritto. Se il contenuto non lo convince o è organizzato in maniera confusionaria, è facile che il visitatore chiuda tutto e vada altrove alla ricerca di quello che gli serve.

Quindi: presta attenzione all’architettura delle informazioni, fai in modo che il menu di navigazione sia intuitivo, dai risalto ai contenuti principali (marche, caratteristiche, prezzi e promozioni).

Racconta subito cosa puoi fare per gli altri

Un visitatore deve capire da una rapida occhiata chi sei e che cosa vendi. Di che cosa si occupa la tua azienda, in che cosa ti differenzi dagli altri shop online. Quali sono i tuoi punti di forza. A chi ti rivolgi e cosa puoi fare in più per i tuoi clienti.

Assicurati che questo genere d’informazioni siano ben in mostra.

Soddisfa le aspettative

Mettiti nei panni dei tuoi clienti e immagina quali informazioni vorrebbero trovare sul tuo e-commerce: modalità di pagamento, spedizioni e resi, recensioni di altri clienti, prodotti correlati, tutorial sull’uso del prodotto, come contattarti.

Quando imposti i contenuti della pagina principale, ricordati anche di fare un’analisi dei competitor e di come hanno organizzato loro i testi del sito. Ti aiuterà a capire come diversificare e renderti più interessante.

Usa le call to action

Anche se nella home page c’è poco spazio e tu invece vorresti dire tutto, c’è un modo per  stimolare le persone a saperne di più: inserire delle call to action.

Le call to action sono un invito all’azione, delle frasi molto dirette che hanno lo scopo di spingere il visitatore a fare qualcosa, ad esempio: “chiedi un preventivo”, “scopri la nuova collezione”, “acquista ora”.  Aggiungi le call to action più adatte alla tua attività e sfrutta i bottoni, grandi e colorati, per catturare l’attenzione. Evita di essere timido, non paga.

Ricordati di mettere le informazioni obbligatorie

Ci sono poi certi contenuti che devono essere presenti sempre, sia che tu venda abbigliamento online sia servizi di traduzione in cinese. Ecco cosa non deve mancare:

  • partita iva;
  • link all’informativa della privacy;
  • link alla cookie law;
  • riferimenti social (ok, non sono obbligatori, ma aiutano a farti trovare anche su altri canali 🙂 );
  • condizioni di vendita, diritto di recesso se sei un e-commerce.

Tutto chiaro? Se hai dubbi, curiosità, richieste su questo tema posta un commento qui sotto. Sarà un piacere discuterne insieme.

Posted in E-commerce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *