Google Adwords: revisione delle campagne per un 2012 alla grande

Siamo all’inizio dell’anno nuovo ed è il momento di dare un’occhiata ai “lavori in corso” per partire come si deve. Iniziamo con qualche domanda: Come vogliamo improntare il nostro business nel 2012? Quali sono i nostri obiettivi per le campagne AdWords in corso?

Approfittiamo del mese di gennaio per rivedere le nostre campagne PPC, così da partire alla grande nel 2012. Ecco qualche consiglio:

1. Controllo dei dati
controllo datiSpesso, per la mancanza di tempo, ci dimentichiamo di analizzare in maniera approfondita i dati della nostra campagna. Sbagliato: informazioni come il CTR (qualità dell’annuncio), il CPC (costo per clic) o il “punteggio di qualità” (quanto la nostra keywords ha valore in relazione alle ricerche degli utenti e alla nostra campagna) ci permettono di capire in che direzione stiamo andando. Questi parametri ci permettono di capire le problematiche della campagna e dove dobbiamo intervenire per migliorarla.

2. Checkup del budget
budgetIn base all’analisi dei dati potrebbe essere necessario rivedere il budget sia nella sua totalità sia per ogni singolo annuncio o parola chiave. Dobbiamo cercare di capire se quello che stiamo spendendo è sufficiente, ma soprattutto se quello che stiamo investendo ha un buon ritorno in termini economici. È importantissimo cercare di ottimizzare al meglio la nostra campagna: diamo un’occhiata alla posizione del nostro annuncio, al nostro CTR e facciamo alcune considerazioni. Con il budget che abbiamo a disposizione i nostri annunci non sono neanche in prima pagina? Allora è il caso di aumentare il nostro CPC. Ho un buon punteggio di qualità e un buon CTR? Posso provare a spendere di meno, sacrificando la posizione del mio annuncio e vedere se ho gli stessi risultati.

3. Revisione del testo degli annunci
revisione annunci AdWordsSe ci siamo dimenticati della nostra campagna Adwords per un po’, un’altra delle cose da fare è senza dubbio andare a ricontrollare il testo dei nostri annunci per vedere se sono ancora efficaci. Il nostro testo parla di promozioni estive e siamo a dicembre? Ops; forse è il caso di fare qualche modifica. Diamo un’occhiata anche a cosa dicono i nostri competitors oggi e cerchiamo di rendere i nostri annunci più accattivanti e pertinenti, giocando sui nostri punti di forza (es. prodotti a prezzi più bassi, servizi di qualità o simili). Ricordiamoci inoltre di controllare se le url di destinazione puntano a pagine specifiche del nostro sito, dove l’utente può trovare subito le informazioni che sta cercando.

4. Verifica delle pagine di atterraggio
landing pageControlliamo se la nostra landing page è pertinente con l’annuncio e se ha bisogno di qualche aggiornamento. Potrebbe essere necessario modificare un’immagine, rendere il messaggio più coerente e convincente, riscrivere un testo. Se abbiamo tempo, creiamo due varianti di landing e facciamo un test A/B per verificare quale è più efficace: a volte una singola parola o la posizione di un’immagine può fare la differenza in termini di conversioni.

5. Ricerca di nuove opportunità
ideaScorriamo l’elenco delle keywords scelte e controlliamo le loro performance: alcune hanno generato 0 impression e 0 clic? Sbarazziamoci di loro e puntiamo alle parole che ci fanno avere un maggior numero di conversioni. E non dimentichiamoci mai di aggiungere o prendere in considerazione nuove keywords che non ritenevamo utili. In questo ci aiutano sia la “Scheda Opportunità” di AdWords, che si propone periodicamente un elenco di parole semanticamente simili alle nostre, sia il “Suggestion Tool” che ci dà un prospetto immediato delle ricerche mensili globali e del costo a clic.

Posted in Campagne AdWords.