Google Analytics, il cuore della crescita per il tuo e-commerce

Se hai creato un e-commerce sai benissimo che per aumentare il numero di persone che visitano il sito e, di conseguenza, le vendite devi pianificare una strategia di marketing adeguata. Fatto questo però, avrai bisogno di uno strumento che possa monitorare passo dopo passo cosa succede: dal numero di visite mensili al comportamento degli acquirenti. Per fortuna Google Analytics ci consente di misurare queste e molte altre informazioni legate ad un e-commerce.

google analytics ecommerce

Bene, ma cosa bisogna fare per monitorare quello che succede sull’e-commerce su con Google Analytics? Come districarsi tra le mille informazioni presenti nell’account dopo aver eseguito l’accesso? Scopriamolo insieme.

Come aggiungere il monitoraggio e-commerce

La prima cosa da fare, per ottenere i dati di e-commerce da Analytics, è impostare il monitoraggio dedicato agli store online.

Dovrai:

  • avviare l’opzione e-commerce per ciascuna vista in cui desideri osservare i dati.
  • inserire il codice di monitoraggio sul sito, utile a raccogliere i dati di e-commerce e trasmetterli ad Analytics.

Riesci a farlo da solo?

Dipende dalle tue conoscenze con i codici HTML e JavaScript. Per essere sicuro di rilevare i dati in modo corretto, ti suggeriamo di delegare l’operazione a un programmatore web che conosca bene l’implementazione di Google Analytics e, purtroppo, non ce ne sono moltissimi.

Come controllare le conversioni di vendita

Dopo aver inserito i codici di monitoraggio potrai avere un report molto accurato sull’andamento del tuo e-commerce. Analytics offre due metodi differenti per tracciare le transazioni degli e-commerce: il tracciamento dell’e-commerce classico o avanzato (Enhanced ecommerce). Vediamo le differenze fra i due.

Tracciamento e-commerce classico

Attivabile con pochi click, questo codice va inserito sulla pagina della conferma di acquisto. Una volta fatto questo, dal pannello di controllo di Analytics, potrai tenere traccia di ogni singola transazione eseguita da chi acquista sul tuo sito.

Questo tipo di tracciamento offre informazioni più essenziali, che ti consentono di capire in linea generale cosa accade sull’e-commerce e chi compra online.

E-commerce avanzato (Enhanced ecommerce)

Enhanced ecommerce è un modulo molto interessante, in grado di misurare diversi comportamenti dei visitatori del tuo negozio online.

Installandolo, potrai:

  • sapere in quale pagina le persone abbandonano il sito;
  • definire dei funnel specifici per il percorso di acquisto/check-out;
  • potenziare l’attività di product management.
  • creare delle attività di remarketing più efficienti.

Il modulo, fra le tante opzioni, prevede la tracciatura degli ordini annullati (funzione refund), impossibile con il tracciamento e-commerce classico.

Il nostro consiglio è quello di implementare da subito il codice per sfruttare tutto il potenziale di Analytics, scegliendo l’opzione e-commerce avanzato.

Attenzione alla sua installazione: è più complicata del modulo classico, pertanto assicurati che vengano inseriti i codici in modo corretto con alcune transazioni di test.

Le performance del tuo e-commerce senza segreti

Anche se i dati non sono il tuo forte, avere uno strumento che monitora in modo completo il flusso delle attività delle persone all’interno del tuo store è fondamentale per capire come sta andando il tuo e-commerce e migliorarne le performance.

Se vuoi conoscere meglio le potenzialità di Analytics per migliorare le vendite, abbiamo il corso che fa per te: “Perché il mio sito non funziona?” dove scoprirai nel dettaglio le funzionalità di questo strumento amico degli e-commerce.

Che ne dici, ci vediamo a novembre?

Posted in E-commerce, Google Analytics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *